Skip to content

L’insegna



L’ insegna contraddistingue i locali dell’impresa o l’intero complesso aziendale.
L’insegna non potrà essere uguale o simile a quella già utilizzata da altro imprenditore concorrente, con conseguente obbligo di differenziazione qualora possa ingenerare confusione nel pubblico.
L’insegna dovrà quindi essere lecita; non dovrà contenere indicazioni idonee a trarre in inganno il pubblico circa l’attività o i prodotti (veridicità); dovrà avere sufficiente capacità distintiva ( originalità). Non è tutelato contro l’altrui imitazione chi adotti come insegna indicazioni generiche.
Il diritto sull’insegna può essere trasferito. Deve ritenersi senz’altro lecita anche la licenza non esclusiva ed il conseguente couso della stessa insegna da parte di più imprenditori collegati.

Tratto da DIRITTO DELL'IMPRESA di Enrica Bianchi
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto Commerciale

Riassunto del manuale relativo ai caratterri essenziali e alle discipline vigenti del diritto commerciale italiano, tra cui l'analisi del diritto societario, azionario e contrattualistico.