Skip to content

Domanda e procedura di ammissione


La domanda di ammissione avviene su istanza dell’emittente, deve essere sottoscritta dal rappresentante legale dell’emittente e dallo Sponsor.

L’ attività istruttoria è applicata da Borsa Italiana, CONSOB si riserva solo una valutazione finale al termine dell’istruttoria. Questa procedura ha il termine di due mesi, in caso Borsa Italiana chieda ulteriori informazioni ripartono i due mesi per poter accettare o rifiutare la richiesta di ammissione.

Il provvedimento di ammissione ha durata di 6 mesi entro cui si devono iniziare le negoziazioni per quel determinato titolo. La domanda di ammissione avviene prima dell’IPO. Borsa italiana può sospendere la negoziazione di uno strumento in caso di mancanza di regolarità. Borsa Italiana può ritenere che il mercato non sia regolare quando sono pubblicate notizie false o quando non vengono pubblicate notizie necessarie.

La sospensione può avvenire anche quando l’emittente è soggetto a procedura concorsuale. Invece la revoca avviene di rado perché i ricavi di Borsa Italiana dipendono dal numero di società quotate sul mercato, quindi avviene solo in condizioni eccezionali: quando il numero di negoziazioni di quel titolo sia così basso da non garantirne il corretto funzionamento. La revoca provoca un delisting dell’emittente che può avvenire d’ufficio oppure su iniziativa dell’emittente che vuole ritirare dal mercato i propri titoli, questo perché essere quotati ha dei benefici ma anche degli svantaggi.
Il delisting volontario è normalmente preceduto da un’offerta pubblica di acquisto sui titoli che sono ancora in circolazione, in questo caso i soci si impegnano a comprare le azioni riducendo così il flottante a tal punto che Borsa Italiana procede al delisting.

Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto del mercato finanziario e degli strumenti derivati

Appunti di diritto del mercato finanziario e degli strumenti derivati, anno accademio 2010-2011, docente: Sandro Amorosino;