Skip to content

Tipologie di possibili aggregazioni informali non equity


• RELAZIONI DI SUBFORNITURA: un’impresa, spesso di grandi dimensioni, si avvale di terzisti; i terzisti sono considerati sub fornitori.
L’impresa non ritiene efficiente la burocrazia, ma ritiene conveniente il mercato.
Queste relazioni nascono spontaneamente; essere sub fornitori può essere conveniente (esiste un unico cliente), ma comporta dei rischi: se l’unico cliente riduce i prodotti, il sub fornitore fallisce.

• COSTELLAZIONE: esistono dei rapporti di scambio di fornitura tra imprese di dimensioni simili.

• DISTRETTI INDUSTRIALI: zone territoriali entro cui operano piccole e microimprese che riescono a sviluppare nuove tecnologie sfruttando economie di scala legate al sistema delle imprese; concentrazione geografica di attività simili (tra loro concorrenti) e di sub fornitori (attività intermedie). Esistono rapporti di sub fornitura e di costellazione. Sotto certi aspetti, potrebbe essere visto come un’unica attività, una grande impresa che al suo interno è organizzata come un mercato (il distretto ha un proprio fatturato, confrontabile con quello di una grande azienda). Potrebbe essere considerato una realtà economica paragonabile ad una multinazionale.

• ACCORDI SU BASE FINANZIARIA: tra due imprese indipendenti si instaura una relazione di finanziamento stabile. Può succedere che tra due imprese con rapporto di fornitura, venga concesso un credito commerciale (vendita prodotti senza pagamento a breve termine). L’indebitamento raggiunge dimensioni così importanti che, a quel punto, il fornitore può dettare legge. Spesso creano dipendenza: il debitore ha dei vincoli, il creditore può influenzare e addirittura acquisire il debitore (anche le banche sviluppano questo tipo di relazione)

• ACCORDI SULLA CONCORRENZA: sono particolari, in quanto gli accordi sulla concorrenza sono vietati ( norme antitrust che vogliono vietare accordi tra imprese volti a limitare la concorrenza).
La sanzione è pari al 10% del fatturato.

Tratto da ECONOMIA DEI GRUPPI di Mattia Fontana
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

International Accounting -corso progredito

Appunti di International Accounting che approfondiscono quelli relativi al corso base. Più nel dettaglio viene presa in considerazione la descrizione puntuale con numerosi esempi dei capisaldi della materia, in particolare IAS e IFSR.