Skip to content

Alcibiade di Platone



Riferimento: l'Alcibiade di Platone. Emerge la cura di sè, ma era già una vecchia massima della cultura greca, lacedemone, Vedi un testo di plutarco in cui si allude all'occuparsi di sè come privilegio politico, economico e sociale degli spartani. Socrate dice ad Alcibiade, che vuole entrare nella vita politica, che non ha lo stesso status dei rivali, ed è dunque necessario che rifletta un pò su di sè. lo gnothi seauton avviene in forma debole, come avviso di prudenza. Vediamo che:
- la necessità di occuparsi di sè è legata all'esercizio del potere;
- la nozione di cura di sè è legata all'insufficiente educazione di alcibiade, quindi a mancanze pedagogiche;
- bisogna imparare a occuparsi di sè fin da giovani. Qui dunque lo g.s. appare come necessità per i giovani;
- la necessità di occuparsi di sè esplode come urgenza quando alcibiade si accorge di ignorare la natura dell' oggetto di cui occuparsi.

Emergono 2 questioni: cos'è il sè di cui occuparsi? come la cura di sè ci condurrà a noi?

Tratto da ERMENEUTICA DEL SOGGETTO di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: