Skip to content

Farmaci deprimenti


Agiscono sul GABA, che fa passare recettori i quali deprimono la cellula aumentadone la differenza di potenziale.

Gli effetti sono ansiolitici, ipnotici, anticonvulsivanti e miorilassanti ed hanno un’emivita variabile (Xanax breve, Valium lunga).

Gli effetti collaterali sono l’accentuazione della sonnolenza, overdose e dipendenza fisica o psichica.
L’ overdose varia tra le BDZ e barbiturici, perché le prime possono arrivare quasi all’anestesia, mentre i secondi possono far andare al coma o addirittura alla morte.
Nel coma da BDZ si tratta con un antagonista, il flumazenil, somministrato endovena, che provoca un risveglio quasi immediato del paziente con crisi d’astinenza blanda.

La crisi d’astinenza causa gli effetti opposti del farmaco (irritabilità, riflessi vivaci, disturbi del sonno, tachicardia, psicosi tossica, convulsioni).
Il meccanismo di dipendenza delle BDZ sono di tipo dinamico, e sono:
• cambi nel recettore GABA-A
• fosforilazione delle sub-unità GABA-A (unità alfa)
• modifiche delle sub-unità del recettore GABA-A
• mancanza di accoppiamenti tra effetti delle BDZ ed aperture dei canali Cl

Tratto da FARMACOLOGIA di Vincenzo Sorgente
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.