Skip to content

Introduzione a Newton



Isaac Newton (1642-1727) è stato uno dei protagonisti della seconda rivoluzione scientifica. Egli non ha prodotto soltanto l'unificazione della fisica terrestre e di quella celeste, elaborando un sistema del mondo che avrebbe guidato la ricerca scientifica per tutto il settecento e l'Ottocento, ma anche definito una " Filosofia naturale" (il suo capolavoro si intitola appunto Principi matematici di filosofia naturale). "La natura e le leggi naturali giacevano nascoste nell'oscurità della notte, ma Dio disse: che sia Newton!e tutto fil rischiarato". Questi versi del poeta inglese Alexander Pope, documentano la straordinaria influenza innovatrice che l'opera di Newton esercitò, influenza giustificata dalla qualità e dalla ricchezza del suo contributo scientifico e filosofico: dall'affinamento della trattazione matematica dei fenomeni fisici al calcolo infinitesimale; dalla rigorizzazione della metodologia sperimentale alle ricerche in camp ottico e all'ipotesi corpuscolaristica sulla luce; dalla formulazione delle leggi della dinamica alla scoperta della legge di attrazione reciproca delle masse e della gravitazione universale.
Tratto da FILOSOFI DELL'ETÀ MODERNA di Carlo Cilia
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro