Skip to content

Quattro regole del filosofare in Newton



Infine, nei Principi matematici Newton conclude parlando del metodo di indagine e del rifiuto delle ipotesi. La ricerca scientifica, dovrebbe obbedire a "quattro regole del filosofare": La prima di queste ci dice che "delle cose naturali non devono essere ammesse cause più numerose di quelle che sono vere e bastano a spiegare i fenomeni", perciò (regola II) "le medesime cause vanno attribuite a effetti naturali dello stesso genere ( un invito ad utilizzare il metodo analogico), quindi (regola III) "le proprietà dei corpi che non possono essere aumentate e diminuite, devono essere ritenute qualità di tutti i corpi" (la natura è omogenea". La Regola IV 'della filosofia sperimentale, le proposizioni ricavate per induzione dai fenomeni devono,nonostante le ipotesi contrarie, essere considerate vere,finchè non interverranno altri fenomeni", è considerata il "manifesto" del metodo induttivo, che Newton suggella con la famosa affermazione "io non invento ipotesi". In realtà però lo scienziato non voleva bandire tutte le nozioni astratte ancora da verificare, ma solo quei sistemi arbitrari e privi di collegamento con i fenomeni.
Tratto da FILOSOFI DELL'ETÀ MODERNA di Carlo Cilia
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: