Skip to content

Spinoza e Cartesio



Il nucleo forte della filosofia di Spinoza, sta nel capire che Cartesio ha commesso un errore, poiché il filosofo francese non fa il salto, anche se Cortesia pone una sostanza sopra le altre che è Dio. Se la sostanza divina è incensata (causa di se stessa, come dice Spinoza) allora il pensiero e l'estensione che sostanze sono ? La sostanza è una sola, come abbiamo detto, pensiero ed estensione sono la medesima cosa. Sembrerebbe un problema. non importante, invece lo è. Se natura e spirito sono la medesima cosa, e in quanto siamo natura e spirito, noi siamo Dio. Spinoza è un immanentista, non è un filosofo della trascendenza, e in questa maniera unifica il Dio trascendente con la natura. Se la sostanza è una sola, lo spirito è immanente, (sta dentro) la materia. La sostanza per sua natura è incensata e infinita, costituita da infiniti attributi, altrimenti sarebbe limitato dal numero finito di attributi, ma noi possiamo conoscere solo gli attributi, pensiero ed estensione, perché sono quelli di cui siamo fatti. Il pensiero e la materia sono nella sostanza, sono sostanza. Allora Dio è anche materia, e allora noi siamo Dio, ma non come attributi, ma non infiniti, ma limitati a'due sole estensioni: pensiero ed estensione. Noi siamo modi della sostanza. Allora in noi c'è Dio, poiché noi siamo modi che esprimono la sostanza, che esprimono Dio. Quindi non ci può essere distinzione tra il mio pensiero e quello di Dio. Così come non ci può essere distinzione tra l'ordine delle idee e quello delle cose, poiché sono le facce della medesima cosa: Dio.
Tratto da FILOSOFI DELL'ETÀ MODERNA di Carlo Cilia
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: