Skip to content

Seconda ondata femminista in Italia col movimento del 1968

La seconda ondata femminista o neofemminismo nasce alla fine degli anni sessanta. Influenzato dal neofemminismo americano ( Betty Friedan, “ La mistica della femminilità”, 1963) , il neofemminismo italiano ha però caratteristiche sue proprie ed è un movimento di grande vivacità. Nasce all’ interno del movimento studentesco del ‘ 68, è animato soprattutto da studentesse, studiose, giornaliste, in una parola intellettuali.
La molla che porta alla nascita del neofemminismo è la delusione che molte attiviste del movimento studentesco provano per la bassa considerazione in cui sono tenute dai loro compagni “rivoluzionari”, che riservano loro solo mansioni secondarie ( le universitarie di Trento, uno dei centri più attivi del movimento, constatano amaramente che da “angeli del focolare” sono diventate “ angeli del ciclostile”). Gruppi di donne si staccano dal movimento studentesco e formano gruppi autonomi ( per es. a Trento, Il Cerchio spezzato e Lotta femminista)
Tratto da LA QUESTIONE FEMMINILE IN ITALIA di Loredana Rossi
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: