Skip to content

Overflow culturale


Gli spettatori dilatano da sempre il contenuto testuale a proprio piacere, ma ora lo fanno in modo diverso; si potrebbe rappresentare questo nuovo modo di dilatare un testo con un’opposizione tra gli spettatori di ieri (Viewers For Quality Television) e di oggi (Television Without Pity):
 


Gli appassionati ampliano il testo origine attraverso varie pratiche testuali (fiction, fumetti, siti web, forum, chat, disegni,romanzi, film, mini episodi, enciclopedie, giochi, saggi, montaggi e rimontaggi, videoclip, accessori) e attraverso il file sharing (legale o illegale) che dà vita a comunità, forum e siti di discussione.
Questa possibilità di vedere la tv fuori dalla tv può avere varie conseguenze:
    •    economiche: la possibilità per la rete di diffondere il proprio contenuto su altre piattaforme aumenta il loro sfruttamento, dà vita a nuove pratiche fruitive e di visione e aumenta il successo del prodotto e fa pubblicità al brand che diventa universalmente noto; dall’altra parte questa possibilità erode gli ascolti di tali prodotti sulle reti di seconda visione e nei Paesi di seconda messa in onda (ecco perché le nostre reti cercano di ridurre al minimo la distanza tra la messa in onda americana e quella italiana)
    •    di visione: saltando i break pubblicitari, ci si può immergere di più nel testo e analizzarlo in maniera dettagliata; inoltre, il fatto che spesso questo avvenga davanti allo schermo di un computer rende ancora di più l’idea di un testo che è modificabile.
    •    sul testo, che diventa modificabile; in particolare i fan possono agire sulle 3 direttrici della Quality Tv:
    •    serialità, che può essere fatta collassare (convertendo la linea temporale del testo), navigata (utilizzando la guida degli episodi), e teologizzata (interpretando gli eventi); inoltre, l’endlessy deffered narrative permette di creare storie parallele
    •    complessità, perché il testo può essere ulteriormente reso complesso attraverso la ricontestualizzazione (il testo origine viene ampliato tramite spiegazioni sul comportamento di alcuni personaggi o l’aggiunta di situazioni “mancanti”), l’espansione della linea temporale (il testo suggerisce un passato e/o un futuro), la rifocalizzazione (nuove storie vengono narrate dal punto di vista di un personaggio secondario), il riallineamento morale (si indaga/inverte il significato morale del testo origine), il cambio di genere (la storia viene riletta secondo moduli narrativi e stilistici propri di un altro genere), il cross over (i personaggi agiscono in un altro universo), la dislocazione dei personaggi (uno o più personaggi vengono posti in un nuovo universo con nuovi nomi e nuove identità), la personalizzazione (mondo reale e mondo fittizio si avvicinano e lo spettatore ambienta la propria vicenda accanto ai personaggi che ama), l’intensificazione emotiva (l’enfasi è posta sulle motivazioni personali, psicologiche ed emotive) e l’erotizzazione (le storie esplorano la dimensione erotica)
    •    televisuality: grazie alle nuove tecnologie, il fan è in grado di agire anche sullo stile del testo origine.
Tratto da LA TELEVISIONE COME TESTO ESPANSO di Francesca Masciadri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: