Skip to content

Overflow mediale


I produttori e gli autori cercano di guidare e sviluppare una convergenza che sia per loro vantaggiosa, declinando il flusso mediale che possiedono secondo 5 dinamiche interconnesse:
    •    ancillary textuality: un contenuto viene riproposto più volte e migra su altre piattaforme, conoscendo così una seconda vita ancillare; ciò è possibile anche grazie alla nuova tecnologia digitale, che rende un testo (denso di contenuti) leggero e quindi facile da trasportare; è la tv della snack culture
    •    conglomerating textuality: i testi vengono raggruppati, rilanciati e ampliati, grazie a 6 strategie, quali characterized text (accedere alla vita personale dei protagonisti), narrativized text (la narrazione continua al di fuori del testo origine), back story (vengono fornite notizie e racconti sulla vita dei protagonisti, notizie in più rispetto allo show e che possono aiutare a comprendere e completare la narrazione del testo origine), metacritical (website, libri, saggi, podcasting, chat, forum, discussioni, enciclopedie, che offrono altre notizie sulle show), techological agumentation (contenuti off-air come musica, podcasting, giornali) e merchandising agumentation (gadget marchiati dal brand e usati dai personaggi dello show); è la tv del web, che offre video, immagini, commenti, forum,informazioni, riassunti, giochi, citazioni, merchandising
    •    marketing textuality: dato che identità di rete e contenuti si rispecchiano, il brand diventa un testo vero e proprio e produce nuovi testi (pubblicità, promo)
    •    ritual textualit: si creano delle forme testuali attorno al testo origine (le bibbie degli show)
    •    programming textuality: si programmano episodi speciali con guest star, look visivo o narrazione particolare
Tratto da LA TELEVISIONE COME TESTO ESPANSO di Francesca Masciadri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: