Skip to content

ECONOMIA, DEMOGRAFIA, CIVILTÀ ANTAGONISTE


L’affermazione asiatica: dopo il continuo sviluppo economico la politica dei nuovi leader cinesi è: da un lato capitalismo e partecipazione all’economia e dall’altro autoritarismo e ritorno alla cultura d’origine. Cos’è?
Gli asiatici ritengono che il rapido sviluppo economico li porterà ad acquisire maggiore potere in campo internazionale, soprattutto nei confronti dell’Occidente.
Per gli asiatici il successo economico conseguito è in gran parte un prodotto specifico della cultura asiatica che si basa su un concetto di collettività, superiore a quella decadente occidentale basata sull’individualismo.
Nonostante le differenze tra le società asiatiche, queste hanno fattori in comune: il sistema dei valori del confucianesimo; rifiuto dell’individualismo e prevalere dell’autoritarismo; difesa dei valori distintivi e promozione dei propri interessi economici.
gli asiatici affermano che i propri valori dovrebbero essere seguiti anche da altre civiltà non occidentali per poter raggiungere l’Occidente, e che quest’ultimo dovrebbe fare propri questi valori per rinnovarsi. Per gli asiatici la superiorità economica è prova di superiorità morale (universalismo asiatico).
La rinascita islamica verso la modernità ma con la linea guida dell’Islam ha coinvolto i mussulmani di tutti i paesi e quasi tutti gli aspetti sociali e politici di gran parte dei paesi mussulmani. Fondamentale del processo di islamizzazione è lo sviluppo di organizzazioni sociali islamiche e la fagocitazione da parte di gruppi islamici delle organizzazioni già esistenti. I protagonisti di ciò sono giovani moderni e socialmente mobili: studenti e intellettuali, classe media urbana, nuovi immigrati urbani. La Rinascita ha anche indotto i governi a promuovere istituzioni e simboli di natura islamica e ad islamizzare l’ordinamento giuridico ( Indonesia, Malaysia). Le cause del suo manifestarsi sono: declino occidentale; il boom petrolifero degli anni ’70; crisi d’identità e bisogno di simboli islamici; tassi di crescita demografica eccezionali →proliferazione di giovani → protagonisti di movimenti di protesta, riforme e rivoluzioni; ascesa del fondamentalismo tra di essi; maggiore istruzione volontà di emigrare in società più sviluppate→problema dell’immigrazione nei paesi confinanti. Per il futuro ci saranno forti mutamenti negli equilibri di potere internazionale.

Tratto da LO SCONTRO DELLE CIVILTÀ di Alice Lavinia Oppizzi
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Sociologia dei processi culturali

Appunti sul testo - Sociologia dei processi culturali - utile per l'esame di Sociologia dei processi culturali e comunicativi.