Skip to content

Il clan


Il clan è un assetto in cui le relazioni (transazioni) vengono mediate con un feedback elevato usando il mutuo adattamento, e con un’alta collaborazione che implica fiducia e scambi su un periodo indefinito. Il clan implica un accordo sociale su un’ampia gamma di valori e convinzioni, basa la sua capacità di controllo dei comportamenti organizzativi su un livello profondo di accordo tra i membri riguardo a ciò che costituisce un comportamento corretto e sull’indurre un elevato livello di impegno da parte di ogni membro nei confronti di comportamenti prescritti socialmente.
Il clan è senz’altro un tipo di convenzione, e i rapporti sono fortemente permeati dalla fiducia e sono controllati dal principio di lealtà.
Il clan riconosce e sviluppa valori di riferimento condivisi, linguaggi e significati comuni, senso di appartenenza e di loyalty nei riguardi della comunità aziendale e dei gruppi professionali, funzionali e divisionali interni all’impresa.

Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Gestione della qualità

In questi appunti vengono trattati i seguenti argomenti: L’orientamento alla qualità. I principi di gestione della qualità e la loro applicazione. Gli strumenti e i metodi per la gestione della qualità. Verso un modello integrato qualità - gestione aziendale.