Skip to content

Anima e corpo nell'Esicasmo



Per ripristinare l'anima nel suo stato naturale van ripristinate le abitudini del corpo. Così il corpo diviene partecipe della trasformazione. La Bibbia mostra la caduta di Adamo anche come mutamento del suo aspetto. Ora i pensieri passionali vestono sull'uomo un abito di tenebra. Dopo la trasgressione l'anima è caduta in schiavitù del corpo e il corpo sotto la corruzione. Il corpo di chi ottiene l'impassibilità diviene infuocato. L'irradiazione di luce produce una modificazione strutturale. Infatti il corpo materiale dei santi acquisisce proprietà particolari anche dopo la morte. Il nous prende la forma della cosa che recepisce. L'antico schema del cielo era un corrispettivo del cielo interiore. L'uomo ordinario è offuscato dal "velo di tenebra", su di lui dopo Adamo. I pensieri comuni sono un velo dell'occhio dell'anima. Illuminazione e visione coincidono. Proprietà fondamentale del nous è il vedere. Esso è l'organo della visione che irradia la luce che gli consente di vedere. Il nous si trasforma in ciò che contempla. Quindi contemplando Dio diviene divino fino ad esser senza forma, semplice e luminoso. con la chiaroveggenza acquisisce la gnosi delle cose occulte, cioè l'intenzione divina posta in ogni creatura e la conoscenza delle ragioni. Si apre la vista interiore. Nel testo dello xantopouli si parla di 4 gradi di veggenza: 1)uomo comune smarrito nella notte, 2)principiante che scorge qualcosa di se stesso; 3)chi vive secondo natura discernendo se stesso; 4)il progredito, che vive nel mondo spirituale. La veggenza vede sia il mondo noetico che l'essenza delle persone e delle cose. Inoltre possiede anche un profondo senso interno. Il corpo di luce sembra configurarsi come un vero organismo, stutturato e differenziato. Quando nell'anima i 3 poteri sono al loro posto giunge pace. La divinizzazione, che è ricostruzione del tempio di Dio, va di pari passo con il progresso nell'esichia. L'anima ha varie tribù e potenze. Va ricostruita la propria Gerusalemme spirituale, e l'edificazione si può attuare solo in tempo di pace. l'anima è un vero organismo articolato in molte funzioni e organi, come un vero corpo. Ogni potenza ha corrispondenza con un organo naturale. Il corpo di luce è definito: corpo di gloria (lo aveva Adamo prima di trasgredire), Veste di Adamo, corpo di resurezione, corpo spirituale, corpo divino (ad un corpo spirituale si confà cibo divino, cioè luce e spirito. Nella preghiera si respira lo Spirito), corpo sottile, corpo o abitazione celeste, corpo di luce come astro (destino uranico dell'anima deificata-nella preghiera si vede il proprio nous come astro splendente).
Tratto da ORIGINI GRECHE DELL'ESICASMO di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro