Skip to content

Le tre prove e il senso della vita


La fiaba è uno svolgimento di eventi che partono dalla manque iniziale o dal danneggiamento, per arrivare alla soluzione finale, attraverso non solo una concatenazione di eventi, ma attraverso un processo di trasformazione che Propp chiama move (movimento) e Levi Strauss partie (partita intesa sia come partita, gioco che come ripartizione, segmentazione della narrazione). Dimensione paradigmatica analizza la conversione dei contenuti: da manque a liquidazione della manque, da lotta a vittoria, da assegnazione di un compito a suo assolvimento, e anche il carattere polemico delle fiabe (conflitto eroe/anti-eroe) e contrattuale (contratto tra eroe/mandante; eroe/donatore). 
Dimensione sintagmatica che nella morfologia analizza funzioni che si presentano in successione lineare e costituiscono la “sequenza dell’esordio” in tre tappe 

(secondo Propp):
1) Prova qualificante: eroe deve acquisire competenza necessaria per passare l’azione
2) Prova decisiva: eroe in lotta con l’anti-eroe
3) Prova glorificante: eroe acclamato e compensato

Per Greimas questo crea prevedibilità con uno schema canonico universale, il senso della vita è articolato in tre episodi:
1) qualificazione del soggetto (acquisisce competenza grazie a riti di iniziazione e passaggio)
2) realizzazione del soggetto attraverso la prova decisiva
3) riconoscimento del compito eseguito da parte della comunità
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: