Skip to content

Sanzione e veridizione


La sanzione (riconoscimento finale) chiude la cornice cognitiva della sequenza pragmatica (competenza e performanza), è la prova glorificante che da senso alla vita, è “l’essere dell’essere” e si fonda su un fare interpretativo mentre la manipolazione si fonda sul fare persuasivo. La sanzione valuta se ciò che appare corrisponde all’essere, se chi agisce è sincero etc. L’essere dell’essere coinvolge le modalità veridittive sul quadro della veridizione.
VERO: ciò che è e appare
FALSO: ciò che non è né appare
MENZOGNA: ciò che sembra, ma non è
SEGRETO: ciò che è, ma non appare
Alla dimensione veridittiva appartengono la simulazione (fingere dei sentimenti) e la dissimulazione (soffocare dei sentimenti reali)
Tratto da SEMIOTICA DELLA PUBBLICITÀ di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro