Skip to content

Governance globale


Globalizzazione + democrazia

Non si rinuncia alla democrazia ma agli stati nazionali: la governance (cioè gli ordinamenti giuridici, di regole) è condivisa a un livello più alto, è del mondo o è federalizzata con unione federale fra stati (UE) cioè è condivisa a livello mondiale in un caso ideale tra il mondo e le autorità mondiali che stabiliscono le regole, oppure appunto è condivisa a livello federale molto ampio.

Realizziamo una forma di federalismo globale riducendo/rinunciando alla sovranità nazionale. Questa è una prima opzione del trilemma e potrebbe essere un mondo ideale, mondo in cui tutti siamo integrati, tutti molto globali, manteniamo la democrazia e rinunciamo allo stato nazione. È un mondo ideale ma anche utopistico e debole, fragile perché è molto difficile realizzare istituzioni mondiali che funzionino.
I governi nazionali restano ma i loro poteri sono notevolmente circoscritti attraverso la creazione di istituzioni sovranazionali con il potere di legiferare e far rispettare le leggi (hanno il compito di scrivere e far rispettare le leggi).
È per questo un mondo ideale in cui la sovranità non esiste più a livello nazionale ma è stata ceduta a livello mondiale (Keynes e la Banca Mondiale).

Difficoltà pratiche e sostanziali, politiche:
1) problema di Accountability cioè di responsabilità (esempio creare banca centrale mondiale, se poi essa sbaglia di chi è la colpa? come si fa a cambiare le cose se poi non abbiamo la possibilità di sindacare certe decisioni? Es.: problemi dell'Europa e della BCE);
2) Divergenze (sul piano culturale, sul piano delle performance economiche, sul piano istituzionale) fra nazioni che appunto non sono tutte uguali (anche in Europa). Non è facile avere organismi addirittura a livello mondiale che se decidono in un modo possono favorire alcuni e altri no.

Questo è un modello affascinante ma poco realistico che corre il rischio di realizzare un regime di regole inefficaci e deboli, (regole fondamentali per la nostra vita) è una governance globale debole, inefficace, insufficiente con nessuno che prende il posto dei governi, si sente la mancanza di un governo nazionale, perché certe cose le si possono ridurre e condividere, ma la perdita completa della sovranità nazionale è pericolosa o che crea governance fragile.

Tratto da STORIA DELLA POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE di Federica Palmigiano
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Globalizzazione: breve storia di un'ideologia

Riassunto del testo "Globalizzazione: breve storia di un'ideologia". Il riassunto ripercorre le tappe principali dello storia economica mondiale che hanno portato all'ascesa e allo sviluppo dell'ideologia legata al concetto di globalizzazione.