Skip to content

La condivisione emotiva

  Gli eventi emotivamente intensi persistono nel tempo e in base all'intensità vengono rievocati intra e interpersonalmente - oltre che del vissuto emotivo attuale.

Rimè -> ricerche sulla condivisione sociale delle emozioni.
Ha dimostrato che possono perdurare nella memoria degli individui o dei gruppi attraverso la condivisione sociale - Social Sharing - dei ricordi emotivi.

Le emozioni comportano una perturbazione dell'equilibrio anche nelle relazioni interpersonali = comunicazione con le altre persone per ristabilire i rapporti interrotti.

Comunicazione di emozioni = produce importanti effetti cognitivi: l'uso del linguaggio e la traduzione in forma simbolica dell'esperienza emozionale, integrazione nella MLT, strutturazione della conoscenza emozionale, tanto per descrivere il fenomeno si usa il termine di Script Emozionali

" Script Emozionali" = Astrazioni di episodi e motivi reali che possono variare a seconda della situazione, sono legati alla cultura, possono essere concepiti come delle
rappresentazioni stereotipate, socialmente condivise, di episodi emozionali.

PRINCIPI DELLA GESTALT

Principio di prossimità – le parti più vicine di un insieme percettivo si organizzano nella formazione di un margine, formando delle configurazioni.
Gli elementi tra loro vicini vengono percepiti tra loro come un insieme,

Principio della Similitudine – gli elementi tra loro più simili tendono a essere raggruppati;

Principio della Continuazione – La continuità delle linee viene preferita ai cambiamenti

Principio della Chiusura – Una figura in cui siano presenti solo alcuni frammenti può essere identificata nel suo insieme. Le forme chiuse sono preferite a quelle aperte:

Legge della Pregnanza – Tra le varie organizzazioni geometriche possibili prevale quella che ha la forma "migliore", più semplice.

Il triangolo di Kanizsa è la dimostrazione di come la mente percepisca una forma anche se mancano alcuni elementi sensoriali (fisici), quindi non c'è corrispondenza biunivoca tra realtà fisica e realtà fenomenica.
di Giulia Coltelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.