Skip to content

Discendenza e consanguineità

La discendenza è stata studiata perché in alcuni contesti culturali essa ha un ruolo fondamentale, è all’origine della formazione di gruppi.
Un gruppo di discendenza è un gruppo i cui membri si considerano discendenti da un antenato comune.

Tipi di discendenza
I tipi di discendenza sono essenzialmente 3:
a)patrilineare: gli individui appartengono al gruppo del padre;
b)matrilineare: gli individui appartengono al gruppo della madre.
c)cognatica: fondata su legami stabiliti attraverso una linea di discendenza che comprende sia individui sia di sesso maschile che di sesso femminile.
La discendenza di tipo patrilineare e quella matrilineare sono definite unilineari, mentre quella cognatica non segue una linea prestabilita.
Esistono anche società a discendenza doppia, le quali associano il principio della patrilinearità a quello della matrilinearità, dove di solito alcune prerogative sono acquisite per via patrilineare, mentre altre per via matrilineare.
Queste definizioni di discendenza sono utilizzate laddove la discendenza è alla base della formazione dei gruppi sociali; in Europa non abbiamo gruppi di discendenza, si preferisce, quindi, parlare di società bilaterali.

Gruppo corporato
Con l’espressione gruppo corporato si indicano quei gruppi fondati sul principio di discendenza, i quali condividono, su basi collettive, diritti, privilegi e forme di cooperazione economica, politica e rituale.

Lignaggi e clan
Un lignaggio è un gruppo di discendenza i cui membri possono dimostrare di essere i discendenti di un antenato comune.
Il clan è, invece, un gruppo di discendenza i cui membri si considerano discendenti da un antenato comune ma non possono dimostrarlo, anzi, spesso, questo antenato comune è un antenato non umano: si parla allora di totem.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.