Skip to content

Il parentado

Il parentado di un individuo è un gruppo egocentrato, costituito da tutti gli individui patri- e matrilaterali in relazione di consanguineità con Ego.
Alla morte di un individuo, il parentado si dissolve, in quanto esso esiste solo in relazione a un individuo vivente. Non esistono mai parentadi identici, poiché un parentado è sempre “egocentrato” e un individuo rientra in molteplici parentadi, quelli di tutti gli individui con i quali è in relazione di consanguineità.

Parentela e discendenza in Italia
In Italia la parentela è tracciata sia attraverso la linea maschile che quella femminile: i parenti da parte di madre e di padre sono considerati equivalenti.
Si riconosce ugualmente che la parentela sia un legame sociale: l’adozione e l’affido generano relazioni assimilate a quelle biologiche.

La nostra giurisprudenza distingue tra fratelli consanguinei (figli di uno stesso padre), uterini (figli di una stessa madre) e germani (figli della stessa madre e dello stesso padre).
Alcuni articoli del codice civile regolano la parentela:
Art. 74 Parentela. La parentela è il vincolo tra le persone che discendono dallo stesso stipite.
Art. 75 linee della parentela. Sono parenti in linea retta le persone di cui l’una discende dall’altra; in linea collaterale quelle che, pur avendo uno stipite comune, non discendono l’una dall’altra.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.