Skip to content

Famiglie nucleari e famiglie estese

Alle diverse forme di matrimonio corrispondono altrettante forme di costituzione di ciò che noi chiamiamo “famiglia”. La definizione di cosa sia una famiglia è un altro nodo problematico per l’antropologia: mentre alcuni antropologi hanno sostenuto che la famiglia nucleare fosse presente ovunque come cellula minima per la soddisfazione di determinati bisogni.
Per famiglia nucleare si intende una coppia sposata insieme ai suoi figli.
Quello della famiglia nucleare è un modello molto diffuso ma non universale. Nella società in cui la famiglia nucleare è importante, questa struttura costituisce l’istituzione sociale di orientamento primario dell’individuo e, in teoria, l’ambito nel quale avviene in primo luogo la trasmissione dei valori sociali.
In molte società, però, la principale unità dell’organizzazione sociale è la famiglia estesa, costituita dagli individui appartenenti a tre generazioni e che formano spesso, con l’aggiunta di altri elementi, un gruppo domestico. A famiglie estese costituite in tal modo, si possono infatti aggiungere elementi che non sono in rapporto né di consanguineità né di alleanza coi membri della famiglia (servi, schiavi, semplici prestatori di lavoro, ecc). In questo caso la residenza è un fattore importante nel determinare la forma e le modalità di esistenza del gruppo domestico, ossia dell’insieme di individui che vivono insieme contribuendo allo svolgimento delle attività di sussistenza di comune interesse.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.