Skip to content

Definizione di possessione

Il termine possessione indica l’idea che «spiriti di defunti, di eroi, di divinità, di animali possano impossessarsi di determinati individui per parlare e agire attraverso di essi; la possessione può essere vista come il segno di una deprivazione o di una malattia o al contrario come uno strumento di potere e di controllo; può essere identificata con la trance, lo stato di momentanea alterazione della coscienza che talvolta essa implica; può essere considerata la manifestazione di un ordine soprannaturale o divino, una messa in scena di tipo teatrale, e molto altro ancora».
Queste forme di possessione consistono in esibizioni organizzate di soggetti predisposti, spesso psichicamente instabili che danno luogo a manifestazioni sussultorie e scoordinate del corpo, perdita del senso del tempo e dello spazio, nonché di sensibilità al dolore e alla fatica. In genere, coloro che danno luogo a performance di questo tipo fanno parte di associazioni o confraternite devote di qualche particolare spirito o divinità.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.