Skip to content

Lotta per le investiture. Enrico IV, Clemente III e Urbano II


Il primato papale è quindi anche giurisdizionale: il papa può intervenire nelle questioni interne di tutte le diocesi. Le cause più importanti van rimesse a lui. Sulla base della donazione d Costantino, inoltre, il potere imperiale è suo, e può deporre l’imperatore. Gregorio cerca di attuare questo programma. Nella dieta di worms Enrico IV ormai maggiorenne nel 1076 viene deposto Gregorio per i disaccordi con i vescovi tedeschi. Ma gregorio non si ritenne deposto: scomunicò l’imperatore!!!!  Molti signori laici non aspettavano che questo, esser sciolti dall’obbligo di fedeltà a un iniquo. In una nuova dieta nel 1076: i principi lo invitano a deporre la scomunica e promettere obbedienza al papa. Dopo 3 giorni nella neve il papa lo scioglie dalla scomunica. Ciò non doma però l’opposizione tedesca, sopratt i sassoni. Enrico nel 1080 riprende la lotta col papa rideponendolo nel sinodo di brescia e facendo eleggere l’antipapa Clemente3. questo scisma durerà fino al 1121 con 4 antipapi imperiali eletti. Roma assediata per 3 anni. Gregorio si chiude in castel s angelo, mentre Clemente III è intronizzato e incorona Enrico imperatore. Roberto il Guiscardo normanno d’altavilla giunge ad aiutare il papa: era un vassallo del papa. Giunto a roma la saccheggia, e il papa viene liberato. Ma la lotta per le investiture durò a lungo ancora, con toni diversi. Il papa Urbano II attenua un po’ il contrasto. A lui si deve nel 1095 l’appello alla prima crociata. Enrico V scende in Italia nel 1111 e cattura il papa, che si trova costretto ad attenuare i risultati della riforma della chiesa. Così Pasquale II incorona Enrico imperatore. Ma appena libero il papa dichiara nullo il privilegio perchè estorto con la violenza. Pasquale propone però di rinunciare alle investiture ad ecclesiastici offrendo in cambio la rinuncia a ogni beneficio imperiale per i vescovi. Papa Callisto II percorre poi la via del concordato: logorati da lunghi anni di lotta, papa e imperatore giungono al concordato di Worms nel 1122: solo la chiesa può eleggere e consacrare gli ecclesiastici, e dopo la consacrazione solo si può conferire loro un beneficio dell'autorità laica: la consacrazione precede l’investitura feudale. Solo in germania per riguardo all’imperatore può avvenire l’inverso. Si elimina in generale quindi la libertas ecclesiae, ma non si elimina l’unione vescovo-signore feudale nella stessa persona. Il signore feudale spesso è ancora il vescovo.
di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.