Skip to content

Ordine francescano in Europa


L’ordine si moltiplica in europa. Si arriva alla regola del 1221, approvata oralmente da papa Onorio III. La regola del 1223 composta con dei frati giuristi è approvata con una bolla da Onorio. A capo dell’ordine vi era un ministro generale, Francesco, che non vi restò fino alla fine. Afflusso di nuovi frati, spesso colti. Il movimento si va ordinando. I primi frati vivevano fuori delle mura della città dando l’esempio. L’ordine poi si sposta dentro le città e riceve offerte di terreni. Dal 1217 ha un cardinale protettore, il primo fu Ugolino dei conti di Segni, poi papa Gregorio 9°. l’ordine inizia la sua clericalizzazione: tutti i frati saranno anche preti e gli incolti non verranno ammessi. Frati entrano come studenti a Parigi e Oxford (frati deriva da fratres). Nel 1219 F va in Terrasanta con un compagno a predicare al sultano d’Egitto Malik Al-Kamil che lo ascolta concedendo loro la libera circolazione per Gerusalemme e i Luoghi Santi. In assenza di F l’ordine prende strane pieghe. F torna e dà le dimissioni da ministro generale, lasciando la carica a Pietro Cattani, poiché era malato agli occhi. Ma se il suo è un ordine, vi sono anche realtà esemplari: la sua figura che offre un esempio; il convento della porziuncola, esempio di vita povera e appartata dove Francesco fu portato a morire; il Testamento che indica lo spirito con cui intendere le regole.. I compagni d Francesco non ebbero vita facile. Gregorio IX canonizza Francesco nel 1228 e toglie valore al Testamento. Dopo la sua morte, nella sera del 3 ottobre 1226, i frati si accorsero che portava le stimmate, che aveva ricevuto alla Verna presso Arezzo nel 1224. Fu il primo.
di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.