Skip to content

I disturbi d'ansia secondo il DSM-IV-TR: Fobie

Fobie: paure (delle quali il soggetto è consapevole) marcate e persistenti di un oggetto o di una situazione particolare, decisamente sproporzionate al pericolo che tale oggetto può comportare.
*Fobia specifica: può presentare comorbilità con malattie fisiche.
Diagnosi:*Paura marcata e persistente, provocata da particolari oggetti o situazioni.
*L'esposizione allo stimolo fobico provoca un'intensa ansia.
*La persona riconosce che la sua paura è irragionevole.
*L'oggetto fobico viene evitato o sopportato con ansia e disagio.
*Fobia sociale: può aggravarsi nel disturbo evitante di personalità, che insorge più precocemente.
Diagnosi:
*Paura marcata e persistente, provocata dall'esposizione a persone non familiari o al giudizio degli altri.
*L'esposizione alla situazione temuta provoca una forte ansia, per la paura di ritrovarsi in situazioni imbarazzanti e umilianti.
*La persona riconosce che la sua paura è irragionevole.
*Le situazioni temute sono evitate o sopportate con ansia e disagio.
di Alessio Bellato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.