Skip to content

I disturbi d'ansia secondo il DSM-IV-TR: Disturbo di panico

*Disturbo di panico: Un attacco di panico è un attacco improvviso di forti sensazioni d'intensa apprensione, terrore o disastro incombente, accompagnate da sintomi fisici, quali dispnea, palpitazioni, nausea, dolori al petto, senso di soffocamento e asfissia, capogiri, sudorazione profusa e tremori, accompagnati talvolta da senso di depersonalizzazione (sentirsi fuori dal proprio corpo) e senso di derealizzazione (senso d'irrealtà del mondo). Può essere ritenuto un malfunzionamento del sistema che presiede alla paura (livello di arousal inappropriato). Può essere inaspettato o situazionale.
-Diagnosi:
*Attacchi di panico inaspettati e ricorrenti.
*Almeno un attacco è stato seguito per un mese o più dalla preoccupazione di avere altri attacchi,, per le conseguenze di un attacco o alterazioni del comportamento correlate agli attacchi.
-Due tipi di disturbo di panico:
-Con / senza agorafobia: paura di situazioni in cui potrebbe essere difficile o imbarazzante allontanarsi, in caso di attacco di panico (luoghi pubblici, guidando l'auto, attraversando ponti, in negozi, in centri commerciali, in chiesa, in mezzo a una folla, incapacità di uscire di casa). Può svilupparsi anche in assenza di attacchi di panico passati.
di Alessio Bellato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.