Skip to content

I disturbi bipolari

La maggioranza delle persone che presentano questi disturbi esperiscono, nel corso dell'esistenza, anche i sintomi della depressione. La *mania è uno stato di forte esaltazione o irritabilità accompagnato da ulteriori sintomi. Durante un episodio maniacale, il soggetto diventa chiassoso, produce un flusso incessante di commenti (fuga delle idee), diventa invadente, incurante delle conseguenze dei suoi comportamenti.
Diagnosi degli episodi maniacali e ipomaniacali:
*Umore anormalmente elevato o irritabile.
Almeno tre di questi sintomi:
*Aumento dell'attività finalizzata o agitazione psicomotoria.
*Loquacità insolita, eloquio molto rapido.
*Diminuito bisogno di sonno.
*Autostima ipertrofica: convinzione di possedere speciali talenti, capacità o poteri.
*Distraibilità (attenzione troppo facilmente deviata da stimoli non pertinenti).
*Eccessivo coinvolgimento in attività ludiche con alto potenziale di conseguenze dannose.
Nell'episodio maniacale:
*I sintomi durano almeno una settimana o richiedono l'ospedalizzazione.
* I sintomi causano un disagio significativo o una compromissione del funzionamento della persona.
Nell'episodio ipomaniacale:
*I sintomi durano almeno 4 giorni.
*Il funzionamento è chiaramente alterato, ma non presenta una marcata compromissione.

*Disturbo bipolare I

Diagnosi:
*Singolo episodio maniacale o misto.
*Tende ad essere ricorrente.


*Disturbo bipolare II

Più lieve del d.b.I . Prevede che il soggetto abbia avuto almeno un episodio di depressione maggiore e almeno un episodio di ipomania.

di Alessio Bellato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.