Skip to content

Bulimia nervosa

Abbuffata: quantità eccessiva di cibo ingerita in un periodo inferiore alle 2 ore.
La bulimia nervosa è caratterizzata da abbuffate solitarie (crisi bulimiche), indotte da stress e da emozioni negative. Alla fine dell'abbuffata, sorge una sensazione di disgusto, disagio e paura di aumentare peso, che favorisce le condotte compensatorie, per rimediare all'abbuffata appena completata. La depressione può essere presente in soggetti con bulimia nervosa, ma non è sempre così.
Presenta comorbilità con depressione, disturbi della personalità, disturbi d'ansia, abuso di sostanze e disturbo della condotta, suicidio e, negli uomini, disturbo dell'umore o dipendenza da sostanze.
Si ricorda che, a differenza dell'anoressia, nei casi di bulimia non vi è perdita di peso; anzi, l'indice di massa corporea, in questi soggetti, è normale.
Prognosi: il 70% dei pazienti guarisce, se l'intervento è tempestivo dopo la diagnosi.
Diagnosi:
*Episodi ricorrenti di alimentazione incontrollata.
*Ricorrenti condotte compensatorie per prevenire l'aumento di peso, per esempio il vomito autoindotto.
*La forma e il peso corporei sono estremamente importanti per l'autostima.
di Alessio Bellato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.