Skip to content

Sottotipi della schizofrenia

Schizofrenia di tipo disorganizzato: eloquio disorganizzato, con affettività appiattita (ma solo in alcuni casi), comportamento disorganizzato e finalizzato a nessuno scopo.
Schizofrenia di tipo catatonico: disturbi motori, con esordio improvviso.
Schizofrenia di tipo paranoide: presenza rilevante di deliri (di preoccupazione, di grandezza), accompagnati da allucinazioni uditive, in alcuni casi. I soggetti sviluppano idee di riferimento (incorporano eventi ordinari all'interno di un sistema delirante), sono agitati, polemici, irascibili e talvolta violenti. Eloquio non disorganizzato.
Schizofrenia di tipo indifferenziato: pazienti che soddisfano i criteri diagnostici della schizofrenia, ma non quelli per uno dei tre principali sottotipi.
Schizofrenia di tipo residuo: pazienti non soddisfa più pienamente i criteri per la schizofrenia, ma mostra ancora alcuni segni della malattia.



di Alessio Bellato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.