Skip to content

Acquisizione e apprendimento nell’ipotesi di Krashen

Secondo l’ipotesi dell’acquisizione-apprendimento di Krashen, vi sono due sistemi per sviluppare la competenza di una lingua, acquisizione e apprendimento. Con la prima si intende l’acquisizione di una L2 che abbia luogo in modo analogo a L1, in modo implicito e inconscio. Con apprendimento si intende invece uno sviluppo linguistico esplicito, formale, che ha luogo in ambito scolastico.

I due processi sono indipendenti e quello di acquisizione è visto come il più importante in quanto governa la performance. All’apprendimento è attribuito un ruolo limitato, di monitoraggio per il controllo e l’autocorrezione della produzione linguistica. Non porta all’uso naturale della lingua.

L’input necessario per l’acquisizione è dato dal contesto linguistico informale, mentre un contesto formale come quello scolastico accresce la competenza. E’ proposta poi una distinzione fra con-testi linguistici informali di tipo esposizione e contesti di tipo intake, intendendo con intake quella parte dell’input effettivamente assimilata dall’apprendente.

Il modello si articola in cinque ipotesi:
-  l’ipotesi dell’acquisizione-apprendimento,
-  l’ipotesi dell’ordine naturale, secondo cui esistono delle sequenze naturali di apprendimento; l’ipotesi del monitor, per cui ogni adulto ha un monitor o editor che corregge la forma degli enunciati prodotti;
-  l’ipotesi dell’input, secondo cui, nell’acquisizione, la comprensione del significato precede l’acquisizione delle strutture;
- l’ipotesi del filtro affettivo, per cui un fattore che incide positivamente sull’acquisizione è la motivazione psicologica, il desiderio di giungere ad una identificazione culturale con i parlanti di L2.

Nel modello di Krashen sono dunque messi a foco, gli stati psicologi ed affettivi, le motivazioni dei soggetti impegnati nell’apprendimento di L2, insomma i processi consapevoli e inconsci che possono condizionare l’entrata degli stimoli e la loro conversione in conoscenza. Il sistema di Krashen si caratterizza inoltre per l’assenza di ogni riferimento a problemi connessi al transfert da L1 a L2.
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.