Skip to content

Analisi del testo pubblicitario: le Immagini

Tutti i testi le contengono (tranne quelli radio) con visual, headline, bodycopy, trademark, payoff. L’immagine non solo illustra la merce, ma ne rende visibile il valore tramite il semisimbolismo (piano dell’espressione e del contenuto autonomi tra loro, ma collegati dalla corrispondenza tra le categorie che li organizzano). es. nella pittura religiosa la corrispondenza tra alto (cielo) e basso (terra) sul piano del contenuto. Nelle immagini a colori il contrasto colori caldi/freddi corrisponde all’opposizione euforia/disforia ecc. il livello elementare dell’espressione delle immagini è detto plastico e il suo studio è la semiotica plastica. La figura è vista come superficie bidimensionale studiata secondo tre categorie:
- topologica: distribuzione spaziale delle figure sul testo (alto/basso, dx/sx, periferico/centrale)
- eiedetica: contorni e linee (curve, dritte, spezzate, continue)
- cromatica: colori sulla superficie, loro qualità, intensità e saturazione
tutto questo produce i formanti plastici che svolgono il senso delle immagini nel livello figurativo. I marchi e le scritte dei testi pubblicitari vanno analizzati a livello plastico perché è lì che generano comunicazione emotiva e identità di marca.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.