Skip to content

Azione sul cadavere della micro e macrofauna ambientale

Nel periodo della putrefazione il cadavere è aggredito da numerosi parassiti animali ed in particolare da insetti di diversa specie.
Man mano che ci si allontana dal momento della morte variano anche le specie degli insetti implicati nel disfacimento della salma.
Ciò può servire per il riconoscimento dell’epoca della morte.
Nelle fasi più precoci si osservano larve di mosche di diverse specie (indica che sono passati almeno dieci ore dalla morte).
Il raggiungimento del successivo stadio ninfale o pupale indica che è trascorso un tempo maggiore, generalmente fra il 10 e i 14 giorni dopo la morte, d’estate però anche 5-6 giorni.
Se in un cadavere si trovano dei pupari già vuoti si può affermare che dalla morte è passato un tempo superiore ai 10-14 giorni, ma d’estate circa 7 giorni.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.