Skip to content

Cipolla, l’afrodisiaco democratico

CIPOLLA: l’avrebbero inventata gli antichi egizi che mettevano accanto alle mummie un corredo di cipolle, era un cibo sacro: viatico per le anime e toccasana per i corpi. Aveva fama di possedere virtù energetiche e corroboranti. Al punto da essere parte integrante del pasto distribuito ai soldati romani prima dei combattimenti.
Le proprietà riconosciute alla cipolla non erano solo nutrizionali ma anche simboliche e magiche.
Noi mediterranei lo consideravamo un miracoloso stimolante del desiderio. 
La cipolla si impone anche nell’immaginario dell’europa medievale e moderna per la sua capacità di dare sostentamento piacere e salute a costo zero. E’ un cibo democratico poiché la sua larga disponibilità ne fa simbolo del mangiare dei poveri… “pane e cipolla”.
di Anna Carla Russo
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.