Skip to content

Definizione di fatto illecito nell'ambito del diritto internazionale

Il fatto illecito consiste nel comportamento di uno o + organi statali non conforme al diritto internazionale.     I suoi elementi sono:
1) un comportamento attivo o omissivo attribuibile allo stato (elemento soggettivo) : in dottrina si discute sulla responsabilità dello Stato quando l'organo commette un'azione internazionalmente illecita, nell'esercizio delle sue funzioni, ma in violazione di una norma del diritto interno.
Qualcuno ritiene lo Stato responsabile, qualcun altro il singolo individuo, comunque si è concordi nel sostenere che  lo Stato risponderà solo quando non abbia disposto le misure per prevenire l'illecito altrui.
2) l’illiceità del suddetto comportamento (elemento oggettivo) :  è l’antigiuridicità del comportamento  dell’organo statale.
Si ha violazione di un obbligo internazionale  da parte di uno stato, quando un comportamento dello stesso non è conforme a ciò che egli ha imposto da predetto obbligo.
La violazione può riguardare, obblighi di:
a) mezzi: violazione di un determinato comportamento imposto dalla legge;
b) risultato: si violano norme finali che prescrivono un risultato lasciando libertà nella scelta dei mezzi idonei per raggiungerlo.
Le cause che escludono l’illeicità sono:
-Consenso dello stato leso: purché  validamente espresso;
-Autotutela: perché non si considerano antigiuridiche le azioni per reprimere l’illecito altrui;
-Stato di necessità: commettere il fatto per evitare un pericolo grave;
-Raccomandazioni di Organizzazioni internazionali: esse fanno sì che lo Stato che segue la raccomandazione dell'organizzazione non commetta illecito.
-Rispetto dei principio costituzionale di uno stato: es. la pena di morte, prevista dalla Costituzione di uno Stato, non produce illecità internazionale.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.