Skip to content

Definizione di responsabilità in ambito di diritto

Si distinguono 3 tipi di responsabilità: 1) per colpa: l’autore commette l’illecito intenzionalmente o per negligenza; (colpa lieve o grave) .
2) per dolo (nulla quaestio) : vi è l’intenzione di nuocere e di violare la norma.
3) responsabilità oggettiva: che può essere:
a) relativa: sorge col compimento dell'atto illecito, ma l'autore se ne libera invocando una causa di giustificazione  consistente in un evento esterno che gli ha impedito il rispetto della norma.
b) assoluta: la responsabilità  sorge automaticamente e  non ammette cause di giustificazione.
Oggi vige il sistema "residuale", per il quale  lo Stato risponde di qualsiasi violazione del diritto internazionale  da parte dei suoi organi, purché non dimostri l'impossibilità assoluta  (cioè non da lui provocata)  di rispettare l'obbligo.
Esiste anche una forma di responsabilità da atto lecito con riferimento al settore delle attività altamente pericolose ed inquinanti (centrali nucleari) .
Tuttavia le convenzioni che si occupano del risarcimento dei danni prodotti da attività pericolose, impongono agli stati contraenti l’obbligo di predisporre, nel loro ordinamento amento, degli adeguati sistemi di responsabilità civile.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.