Skip to content

Fossa cranica anteriore: frontale e etmoide

La fossa cranica anteriore è costituita anteriormente, in posizione centrale, da una parte dell'etmoide e lateralmente, da un lato e dall'altro, dalle bozze orbitarie dell'osso frontale, cioè dalla porzione orizzontale del frontale. Posteriormente a questa parte si vede la SUTURA FRONTOSFENOIDALE da un lato e dall'altro è presente la sutura tra etmoide e sfenoide. Quindi alla formazione della fossa cranica anteriore partecipano tre ossa che sono: etmoide, frontale e sfenoide.

- FRONTALE: in posizione antero-mediale presenta la cresta che posteriormente presenta il FORO CIECO. La stessa parte mediale si articola con l'etmoide; le parti laterali costituiscono le bozze orbitarie che si articolano posteriormente con lo sfenoide.

- ETMOIDE: questo segmento scheletrico è uno dei più complessi dal punto di vista della sua organizzazione strutturale ma anche della sua posizione all'interno del cranio. » un segmento scheletrico che fa parte sia dello splancnocranio che del neurocranio, perchÈ partecipa alla formazione, oltre della fossa cranica anteriore, delle cavità orbitarie e delle fosse nasali. In maniera piuttosto grossolana possiamo pensarlo come una lamina perpendicolare con la quale si incrocia un'altra lamina orizzontale. Alle parti più laterali della lamina orizzontale sono appese due strutture a forma di parallelepipedo che prendono il nome di MASSE LATERALI. La parte della lamina perpendicolare che sta sotto la lamina orizzontale è la porzione detta proprio LAMINA PERPENDICOLARE; la porzione che sta sopra la stessa lamina orizzontale viene chiamata CRISTA GALLI. La lamina perpendicolare prende parte alla formazione del setto nasale osseo insieme al vomere, quindi la troviamo sul piano sagittale mediano a livello delle fosse nasali. 
Le due masse laterali partecipano, con la propria faccia mediale, alla formazione della parete laterale delle fossa nasali, mentre con la propria faccia laterale, partecipano alla formazione della parete mediale della cavità orbitarie. Sulla loro superficie mediale sono irregolari perchÈ presentano una serie di lamine ossee costituite dal CORNETTO SUPERIORE e CORNETTO MEDIO (il cornetto inferiore è un osso a sÈ stante dello splancnocranio) e dal PROCESSO UNCINATO che si articola con il cornetto inferiore e riduce l'imbocca dell'apertura del seno mascellare. Dietro le masse laterali non c'è uno spazio unico ma ci sono le CELLETTE ETMOIDALI, le quali fanno parte di un sistema di cavità connesse con le fossa nasali che sono i SENI PARANASALI rivestite dalla stessa mucosa che riveste le fossa nasali.

La porzione più mediale della lamina orizzontale è la LAMINA CRIBROSA; la porzione laterale presenta piccoli buchi perchÈ vi sono le celle etmoidali che diventano complete nel momento in cui l'etmoide si articola con l'incisura etmoidale dell'osso frontale. Infatti nel momento in cui le due ossa si articolano, le cellette si completano e la parte centrale dell'etmoide, cioè la crista galli con la lamina cribrosa , occupa la parte libera della u che descrive l'incisura etmoidale dell'osso frontale. 
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.