Skip to content

GLI STRUMENTI PSICODIAGNOSTICI

L’osservazione, la raccolta di dati anamnestici, il colloquio, la somministrazione di test sono elementi indispensabili affinché il diagnosta e paziente giungano insieme ad una costruzione di significato.

OSSERVAZIONE
È fondamentale che lo psicologo sia un osservatore attento durante tutto il corso della valutazione.

COLLOQUIO
È lo strumento a cui non si può rinunciare per la formulazione di una diagnosi e rappresenta il primo passo per entrare in contatto con il paziente. È una situazione conoscitiva unica e specifica. Attraverso il colloquio lo psicologo ha la possibilità di capire se e quando sia possibile procedere all’uso di altri strumenti.
L’obiettivo dello psicologo è la formazione di un quadro della personalità del soggetto e il paziente diviene un collaboratore attivo nel processo esplorativo, infatti nel colloquio psicodiagnostico è centrale la relazione con il paziente.

RACCOLTA DATI ANAMNESTICI
L’anamnesi è il momento più strutturato del colloquio e non dovrebbe perdere il carattere di scambio dialettico né irrigidirsi ed esasperare la passività del paziente. Il fine dell’anamnesi psicologica è di giungere ad un riconoscimento di un determinato individuo attraverso l’identificazione dei fatti e degli accadimenti che lo hanno accompagnato nella vita.
Anamnesi associativa: si tratta di lasciare che il discorso del paziente si organizzi da sé.
Se concepita con l’intento di ricavare info. necessarie dalla narrazione del paziente l’anamnesi è uno strumento prezioso in grado di arricchire la conoscenza, purché non impoverisca il rapporto che psicologo e paziente stanno costruendo.
Ciò che è maggiormente rilevante è la verità narrativa, cioè non è importante sapere quanto il soggetto ci dice è vero o meno, ma comprendere il senso all’interno della sua realtà.
di Carla Callioni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.