Skip to content

Ganglio della radice dorsale

Due formazioni emergono singolarmente dalla lamina posteriore e da quella anteriore e dopo si congiungono. Sono due strutture diverse poiché quella posteriore presenta un ingrossamento prima che questa struttura si fonde con quella anteriore. Quest'ingrossamento è il GANGLIO DELLA RADICE DORSALE. Contiene i pirenofori dei neuroni pseudo unipolari, che con il loro prolungamento centrale si portano nella lamina alare, mentre con quello periferico si portano in periferia dove entrano in rapporto con i recettori. Sono i recettori sensitivi destinati a raccogliere informazioni provenienti dalla periferia. 
La parte prima del ganglio della radice dorsale è la RADICE POSTERIORE DEL NERVO SPINALE.  La radice contiene fibre che dal ganglio si portano al midollo spinale. Mentre la radice posteriore ha una funzione sensitiva, la radice anteriore ha una funzione motoria. Quindi la radice anteriore contiene fibre che provengono da neuroni motori localizzati nella lamina basale. 

Oltre ai gangli del midollo spinale vediamo i nervi spinali che collegano il midollo spinale alla periferia e che si spostano seguendo lo sviluppo della muscolatura alla quale sono destinati, cioè seguendo i muscoli che originano dai somiti e dai miotomi. I somiti sono circa 42/44 paia che si frammentano in senso cranio caudale e formano delle masserelle mentre nella parte craniale rimangono indivisi formano i SOMITOMERI. Ogni somite poi si differenzia in SCLEROTOMO, DERMATOMO e MIOTOMO. Vanno a formare, attorno al midollo spinale, il canale vertebrale entro cui si forma il midollo spinale e le strutture muscolari. La migrazione delle cellule delle creste neurali avviene attraverso il somite. Possono attraversare la parte superiore dello sclerotomo ma non la parte inferiore.
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.