Skip to content

I rapporti tra “contratto” e “reati in contratto”

I rapporti tra negozio giuridico o reato sono riconducibili alla fondamentale distinzione tra:
- reati contratto, commessi nella conclusione di un contratto e mediante i quali si incrimina il fatto stesso della conclusione del contratto;
- reati in contratto, commessi nella conclusione di un contratto e mediante i quali viene incriminata non la conclusione in sé dell’accordo ma il comportamento (violento, fraudolento, profittatorio) tenuto durante la conclusione del contratto stesso.
La presente categoria interessa i delitti patrimoniali perché sono ad essa riconducibili i delitti con cooperazione con la vittima, caratterizzati proprio dall’atto di disposizione della vittima (che può o deve in alcuni casi essere un atto negoziale) e della volontà dispositiva viziata.
I problemi concettuali che nascono da questo stretto rapporto tra negozio giuridico e reati patrimoniali con cooperazione con la vittima, sono:
penalisticamente le cause di invalidità del contratto escludono la punibilità?
civilisticamente il fatto di costituire reato le modalità con cui è posto in essere un contratto, ne fanno venir meno la validità giuridica?
Quello che ci interessa è il primo problema, che pare risolvibile non con concezioni estremiste in un senso o nell’altro (concezioni pan-civilistiche e autonomistiche), ma in senso relativistico verificando se ogni singola causa di invalidità civile del contratto, si ponga in contrasto e faccia venir meno qualche elemento costitutivo del reato, oppure non influisca sulla sussistenza del fatto tipico penale (vizi del volere fanno sussistere comunque i reati patrimoniali, in quanto ne costituiscono addirittura elementi essenziali, mentre l’errore ostativo esclude i reati come la truffa, in cui l’errore della vittima deve dipendere direttamente dalla condotta del soggetto attivo).
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.