Skip to content

Il Modello di Mundell-Fleming

Il modello di Mundell-Fleming è una versione di economia aperta del modello IS-LM. Entrambi i modelli ipotizzano che il livello dei prezzi sia fisso e hanno l ‘obiettivo di spiegare le cause delle fluttuazioni di breve periodo del reddito aggregato (ovvero gli spostamenti della curva della domanda aggregata).
La differenza fondamentale è che il modello IS-LM ipotizza che l’economia sia chiusa, mentre quello di Mundell-Fleming ipotizza che sia aperta.

Ipotesi base: piccola economia aperta con perfetta mobilità dei capitali
Questa ipotesi significa che il tasso d’interesse di questa economia, r, è determinato dal tasso d’interesse mondiale r*, (r = r*).
Il tasso d’interesse mondiale è considerato esogenamente determinato perché l’economia è abbastanza piccola rispetto all’economia mondiale, da poter prendere e offrire a prestito qualunque cifra sui mercati finanziari mondiali senza con questo condizionare il livello del tasso d’interesse mondiale.
Una delle virtù di queste ipotesi è che semplifica l’analisi: nel momento in cui il tasso d’interesse è esogenamente determinato possiamo concentrare la nostra attenzione sul ruolo del tasso di cambio.
Una delle lezioni fondamentali che si traggono dal modello Mundell-Flaming è che il comportamento di una economia dipende dal regime di cambio che adotta.
Una piccola economia aperta: in regime di cambi fissi e flessibili.
Prima di analizzare gli effetti di differenti provvedimenti di politica economica su un economia aperta, dobbiamo specificare il regime monetario internazionale per il quale il paese ha optato:
regime di tassi a cambio flessibili: al tasso di cambio è permesso di fluttuare liberamente in corrispondenza di variazioni delle condizioni economiche;
regime di tassi a cambio fissi: le banche centrali sono disposte ad acquistare o a vendere in qualunque misura la propria valuta nazionale in cambio di valuta estera a un tasso predefinito; il tasso di cambio fisso vincola l’intera politica monetaria del paese al mantenimento del tasso di cambio preannunciato.
Il sistema di tassi di cambio fissi determina il tasso di cambio nominale: se esso fissi il tasso di cambio reale dipende dall’orizzonte temporale che si prende in considerazione. Se i prezzi sono flessibili (come nel lungo periodo) il tasso di cambio reale può variare, anche se quello nominale rimane fisso.
NB: negli anni 1950-1960 la maggior parte delle economie mondiali, operavano nel cosiddetto sistema di Bretton Woods: un sistema monetario internazionale nell’ambito del quale i governi avevano concordato di mantenere fissi i reciproci tassi di cambio. (sistema abbandonato nei primi anni del ‘70° favore della libera fluttuazione dei cambi).

Gli arbitraggisti acquistano valuta straniera sul mercato dei cambi e la vendono alla BC, ricavandone un profitto. Questo processo fa aumentare automaticamente l’offerta di moneta, spostando verso dx la curva LM* e facendo deprezzare il cambio fino al livello fissato. Gli arbitraggisti acquistano moneta nazionale nel mercato die cambi e li utilizzano per acquistare valuta straniera della BC. Questo processo riduce automaticamente l’offerta di moneta, facendo spostare verso sx la curva LM* e facendo apprezzare il tasso di cambio.

Politica fiscale (1)
A differenza dell’economia chiusa (modello IS-LM), dove una espansione fiscale fa aumentare il reddito, nella piccola economia aperta il reddito rimane invariato al livello r* (aumento di valore dei beni interni).
Se il governo aumenta la spesa pubblica o taglia le imposte, l’apprezzamento del tasso di cambio e la conseguente caduta delle esportazioni nette devono avere una ampiezza tale da compensare completamente l’effetto espansivo di tali provvedimenti sul reddito in condizioni di normalità.
L’aumento dell’offerta di moneta fa spostare verso destra la curva LM*  e il reddito aggregato aumenta.

Politica monetaria (2)
Avendo ipotizzato che il livello dei prezzi sia fisso, l’aumento di offerta di moneta comporta un aumento dei saldi monetari reali, che provoca uno spostamento verso destra della curva LM.
In una piccola economia aperta la politica monetaria influenza il livello del reddito, alterando il tasso di cambio anziché il tasso d’interesse.    I tradizionali interventi di politica monetaria non sortiscono alcun effetto sul reddito in un regime di tassi di cambio fissi: accentando di mantenere il cambio a un livello predeterminato, la banca centrale rinuncia al controllo sull’offerta di moneta. Tuttavia si può condurre un tipo diverso di politica monetaria: si può decidere di variare il livello a cui è fissato il tasso di cambio (riduzione del valore della moneta nazionale rispetto a quella estera ->svalutazione;un aumento ->rivalutazione)

Politiche commerciali (3)
L’esportazioni nette sono uguali alla differenza tra le esportazioni e le importazioni, per cui una riduzione delle importazioni corrisponde a un aumento delle esportazioni nette. Questo significa che un provvedimento di questo genere fa spostare verso destra la curva delle esportazioni nette; tale spostamento fa aumentare la spesa programmata e quindi fa spostare verso destra la curva IS*. Poiché la curva LM* è verticale, le restrizioni agli scambi internazionali non hanno alcun effetto sul reddito,ma fanno apprezzare il tasso di cambio.    Un provvedimento per ridurre le importazione (contingentamento o dazio doganale) induce uno spostamento verso sinistra della curva delle esportazioni nette, e quindi un analogo spostamento della curva IS*. Lo spostamento della curva IS* crea una pressione a rialzo sul tasso di cambio; per mantenerlo fisso l’offerta di moneta deve aumentare facendo spostare verso sinistra la curva LM*.
Le restrizione al commercio con tassi di cambio fissi inducono un’espansione monetaria, invece di un apprezzamento del cambio. L’espansione monetaria a sua volta fa aumentare il reddito aggregato. Ricordando che    NX = S – I, se il reddito aumenta, aumenta anche il risparmio e questo implica che aumentino anche le esportazioni nette
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.