Skip to content

Implicazioni Cliniche

Le operazioni di sicurezza, le distorsioni paratassiche, la disattenzione selettiva e la dissociazione, che scattano di fronte all'angoscia e tentano di ristabilire sicurezza, si manifestano nel momenti di discontinuità.

Il terapeuta si deve perciò concentrare nei momenti di discontinuità del paziente, che segnalano la presenza di angoscia --> esempi di forma grave: il paziente non ricorda nulla di quando aveva 12 anni; oppure: “nella mia famiglia ci sono mia madre, mia sorella ed io” il padre non viene nominato nonostante sia presente. Sono tutte manifestazioni di discontinuità.
Questo avviene nei pazienti schizofrenici.

La differenza nei pazienti non schizofrenici è che il livello di angoscia è tollerabile, in quelli schizofrenici invece no. Però tutti noi (anche le persone sane) siamo minacciati dall'angoscia.
di Mariasole Genovesi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.