Skip to content

Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: reati in materia di osceno

Reati in materia di osceno, la collocazione di tali reati tra i “Delitti contro la moralità pubblica e il buon costume” fa si che siano configurabili come reati di pericolo astratto, cioè sussistenti anche se sussiste mera possibilità astratta di percezione fisica degli atti qualificabili come offensivi del comune sentimento di pudore.
Anche se sembra che l’oggetto di tutela si stia pian piano spostando verso la riservatezza sessuale, in quanto certe attività oscene, come la proiezione e la vendita di film pornografici, non sono vietate ma semplicemente sottoposte a modalità che ne garantiscano la riservatezza.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.