Skip to content

Introduzione di uno spirito in psichiatria dinamica

TEORIA DELLA MALATTIA

Secondo questi individui il male è causato da spiriti maligni penetrati nel corpo del paziente, e impossessatisi di lui. Uno studio importante sull'esorcismo è quello di Oesterreich, che mostra come la possessione mostri sempre le stesse caratteristiche di base. Cambia la fisionomia, la voce, la forza. Tipi di possessione:

possessione con carattere di sonnambulismo: l'individuo perde coscienza e quando la riacquista non ricorda nulla;
possessione lucida: l'individuo è conscio della sua identità ma sente la presenza di uno spirito e lotta con lui. Sono entrambi casi di parassitismo psichico (la chiesa definì solo quest'ultimo come possessione);

possessione spontanea: avviene senza approvazione della volontà del soggetto;
possessione artificiale: tecnica mentale provocata per ottenere certi scopi (vedi a Delfi, tra sciamani o spiritisti);

possessione attiva: quando lo spirito possessore parla direttamente per bocca del posseduto;
possessione latente: quando il paziente non ne è a conoscenza, e può soffrire diversi sintomi senza sapere che è posseduto. In tali casi l'esorcista deve rendere attiva la possessione;

E' necessario sempre considerare il retroterra culturale del posseduto. Nel culto trumba del magadascar esiste la possessione rituale da parte dello spirito di un antenato. Gli spiriti si incarnano in dei medium. O in altri casi esiste la possessione da parte di un dio. In medio oriente e in europa è diffusa la possessione diabolica. Casi psicotici schiziofrenici sono legati a pressioni condizionanti. Molte volte il demone in casi di possessione latente viene reso attivo ed espulso. La possessione attiva spontanea è ritenuta una forma di nevrosi isterica. Il demone è spesso irato, i casi di possessione diminuiscono con l'illuminismo, per ripresentarsi in seguito con i pietisti e i fedeli accaniti. Ora viene esposto il caso dell'esorcismo operato dal reverendo Blumhardt. E' fondamentale la fiducia dell'esorcista nelle proprie possibilità. La volontà, il desiderio di aiutare la paziente, la capacità di attivare nel paziente il suo potenziale di autoguarigione hanno una funzione fondamentale.

di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.