Skip to content

L’art. 110 c.p e la pluralità di soggetti attivi

Un comportamento in concorso richiede un collegamento con un altro soggetto, il quale, però, può non essere coinvolto nel concorso o può non essere punibile per un difetto di colpevolezza o altre cause di non punibilità.
E’ considerata circostanza aggravante il caso in cui taluno crei in altri le condizioni per l’impunità servendosi di questi per commettere un reato.
Questo soggetto, c.d. autore mediato, sarà responsabile per concorso nel reato, mentre l’autore materiale sarà impunito per non imputabilità.
In ogni caso il collegamento con gli altri deve riguardare una condotta umana e non meramente corporea.
Viene da sé che nei reati in concorso l’accertamento della partecipazione deve essere effettuato singolarmente per ogni soggetto agente.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.