Skip to content

L’economia degli incentivi

Barnard elabora l’economia del rapporto tra contributi ed incentivi. Il rapporto è molto semplice perché si limita a stabilire che le soddisfazioni nette che inducono un uomo a contribuire con i suoi sforzi  ad un’organizzazione, derivano dal confronto tra i vantaggi positivi e gli svantaggi che questo comporta.
Il punto di equilibrio tra costi e benefici è variabile; per esempio se la domanda di lavoro eccede rispetto all’offerta, il punto di equilibrio retributivo tende ad elevarsi a favore dei lavoratori.
Se invece l’offerta eccede la domanda, il punto di equilibrio retributivo si abbassa.
L’economia degli incentivi è applicabile a qualsiasi tipo di organizzazione.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.