Skip to content

LA STESURA DEL PROFILO

Segna la parte conclusiva del processo diagnostico e si caratterizza per diversi aspetti:
1) è la storia di una breve relazione (diagnosta- soggetto) e centrata sulla conoscenza di uno dei due individui.
2) Il resoconto narrativo riflette l’organizzazione del pensiero del diagnosta, le modalità attraverso le quali questo racconta l’esperienza di una relazione e i vissuti legati a questa.
3) La stesura è sempre una traduzione in forma scritta di ciò che il diagnosta ricorda, ma che contenga anche una serie di impressioni informali, rilevanti ai fini della diagnosi e dell’integrazione dei contributi dei professionisti.
4) Serve innanzitutto allo psicologo come formalizzazione del processo di elaborazione degli elementi raccolti e dell’approfondimento di tale elaborazione.
5) è spesso finalizzato anche ad una comunicazione, scambio tra professionisti.
Vi sono però anche elementi da affrontare, ovvero sono necessarie:
Identificazione del soggetto in esame e indicazione delle fonti del materiale diagnostico.
La valutazione dei dati emersi dall’analisi degli strumenti.
Puntualizzare con chiarezza gli aspetti relativi alla struttura di personalità, all’affettività e intelligenza.
Fondamentali le conclusioni che saranno diverse in base alla finalità della diagnosi e committenza.

Le indicazioni su come organizzare il resoconto di un colloquio, due modalità:
1. una versione molto soggettiva e personalizzata del percorso diagnostico, nel caso in cui il diagnosta scriva per se.
2. un resoconto descrivendo, nell’ordine, ciò che è emerso nelle sue varie tappe.
L’equilibrio della stesura si traduce nel riservare attenzione e spazio in egual misura ai diversi aspetti della realtà psichica del soggetto. La chiarezza è soprattutto chiarezza espositiva e si ottiene non adottando un linguaggio criptico.
di Carla Callioni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.