Skip to content

La Favola delle Api - Il valore della la frugalità

(Q) infatti, frugalmente
vivevano ora con il loro stipendio

Quando la gente ha entrate scarse, comincia ad essere frugale. La frugalità è la virtù per cui gli uomini si astengono dalle cose superflue e si accontentano della semplicità. Poiché questa eco-nomia prudente è per molte famiglie il modo per accrescere il patrimonio, alcuni pensano che tale metodo potrà avere lo stesso effetto su un‘intera nazione; ma per Mandeville questo è un errore.

L’esperienza ci insegna, in primo luogo, che le persone sono diverse per inclinazioni: un uomo è avido, un altro prodigo. In secondo luogo, gli uomini non vengono mai corretti nella loro passione dalla ragione o dall’insegnamento.
Se riflettiamo su ciò, troveremo che per rendere prodiga una nazione, il prodotto del paese deve essere considerevole, e ciò di cui sono prodighi deve costare poco; e che al contrario, per rendere frugale una nazione, le cose necessarie alla vita devono essere scarse, e quindi care. La generale prodigalità o frugalità non dipenderà dunque dal migliore dei politici.

Vediamo ora quali cose sono indispensabili per rendere ricca una nazione. I primi doni sono un suolo fertile e un clima felice, un governo mite e più terra che abitanti. Queste cose renderan-no l’uomo calmo e amabile. Tuttavia, essi saranno tranquilli finché i loro vicini li lasceranno in pace.

Se si vuole rendere forte e potente una società, occorre toccare le passioni. Dividete la terra, anche se ce n’è molta disponibile, e il possesso li renderà avidi; risvegliateli dalla pigrizia con lodi, e l’orgoglio li farà lavorare; insegnate mestieri e arti, e introdurrete fra loro invidia ed emulazione.

Se invece si vuole una società frugale e onesta, la migliore politica è tenere gli uomini nella loro semplicità primitiva. Le grandi ricchezze e il denaro degli stranieri si rifiuteranno di venire tra gli uomini, a meno che non siano accolti anche i loro compagni inseparabili, avarizia e lusso. Essere bene educati e sinceri è una contraddizione; e quindi se gli uomini e i loro modi diventano civili, dovremmo aspettarci nello stesso tempo che i loro desideri crescano, e i loro vizi aumentino.

di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.