Skip to content

La concezione materialistica in Marx

Materialismo storico: non è la coscienza degli uomini che determina il loro essere, ma è, al contrario, il loro essere sociale che determina la loro coscienza.
Marx ritiene che l’unico soggetto della storia è la società nella sua struttura economica e che le forze produttive della società giocano un ruolo fondamentale.
Egli afferma che il “modo di produzione” della vita materiale della società è determinato:
- dal livello di sviluppo delle “forze produttive della società”
- dai “rapporti di produzione”, in particolare dai rapporti di proprietà che determinano se una società è divisa in classi o no
I rapporti di produzione sono la base della struttura economica della società sulla quale si eleva la sovrastruttura ideologica (filosofia, religione…) e giuridica (stato, partiti, diritto).
Il modo di produzione della vita materiale condiziona il processo sociale, politico e spirituale della vita.
La “Rivoluzione Sociale”, quella proletaria serve ad emancipare il genere umano: sarà abolita la proprietà privata e superata la divisione della società in classi antagonistiche.
L’unico elemento determinante della storia, è la struttura economica della società, che condiziona tra l’altro, il processo sociale, politico e spirituale della vita.
Nella rivoluzione proletaria, Marx vede la definitiva emancipazione del genere umano: sarà abolita la proprietà privata sui mezzi di produzione e superata la divisione della società in classi antagonistiche.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.