Skip to content

La definitività


L’atto d’imposizione diventa definitivo quando sono decorsi i termini d’impugnazione, e non è impugnato. Se l’atto è tempestivamente impugnato con ricorso valido, si crea una situazione di litispendenza al termine della quale, se il ricorso è accolto, l’atto cessa di esistere perché è annullato.
Se il ricorso è respinto e l’atto sopravvive al processo come atto definitivo.
La definitività è rilevante soprattutto per quanto riguarda la riscossione. Infatti l’ufficio può iscrivere a ruolo le imposte dovute in base ad un avviso di accertamento divenuto definitivo entro i termini previsti a pena di decadenza a decorrere da quando l’atto è divenuto definitivo.
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.