Skip to content

La distinzione tra attività e risultato del lavoro e l'emersione della subordinazione contrattuale

La differenza tra lavoro subordinato e lavoro autonomo, quindi, derivava dal fatto che il primo prendesse in considerazione l'attività del lavoro, mentre il secondo (quello autonomo) il risultato del lavoro in quanto tale. Tale distinzione però non precisava quale fosse il comportamento che il soggetto interessato dovesse porre in essere. Per questo in un secondo momento si è fatto ricorso al criterio della dipendenza nei confronti del conduttore, utile per capire se il soggetto abbia o meno un rapporto subordinato con l'altra parte contrattuale.  
di Alessandra Infante
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.